Cronaca San Felice a Cancello

Ricercato per spaccio di droga si consegna in carcere dopo un mese

Era sfuggito ad un blitz che portò all'arresto di 11 persone

Dopo 32 giorni di latitanza Alessio Biondillo, 44 anni di San Felice a Cancello, si è costituito al carcere di Santa Maria Capua Vetere. Era sfuggito al blitz che lo scorso 21 luglio aveva portato ad 11 arresti.

Nell'ultimo week end i carabinieri della compagnia di Maddaloni, guidati dal capitano Scollato e dal tenente Di Donato, hanno intensificato le ricerche effettuando diverse perquisizioni nei confronti dei familiari del fuggitivo, che con ogni probabilità non si era mai allontanato dalla zona. Così, ormai braccato, Biondillo si è presentato al carcere di Santa Maria Capua Vetere dove gli è stata notificata l'ordinanza di custodia cautelare in carcere. 

Il 44enne è coinvolto in un'indagine - effettuata tra il giugno 2019 ed il febbraio 2020, dai militari del nucleo operativo, sotto la direzione e il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia - che ha permesso di ricostruire l’esistenza di un'associazione a delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, operante nei comuni di San Felice a Cancello, Forchia, Airola ed Arpaia con canali di approvvigionamento nel napoletano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato per spaccio di droga si consegna in carcere dopo un mese

CasertaNews è in caricamento