rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Droga a domicilio, la Cassazione annulla condanna per 37enne

Nuovo processo in Appello. Rischiava di scontare quasi 20 anni di carcere

Processo da rifare per Fabrizio Iucchitto, 37 anni di Caserta. La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Stefano Alessandrelli e Leopoldo Perone ed ha disposto che la Corte d'Appello di Napoli si pronunci nuovamente sul caso dell'uomo coinvolto in diverse inchieste sullo spaccio di droga nel Capoluogo.

I legali hanno contestato dinanzi alla Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione (presidente Capozzi) come non fosse stata riconosciuta la continuazione tra due sentenze a carico del 37enne, entrambe inerenti sempre lo spaccio di droga. Per questo motivo, rischiava di dover scontare quasi venti anni di carcere.

Gli ermellini hanno accolto il ricorso (le motivazioni saranno rese note nelle prossime settimane) disponendo l'annullamento della condanna ed il rinvio alla Corte d'Appello.

Iucchitto rimase coinvolto nell'inchiesta sulla droga consegnata a domicilio nel Capoluogo insieme con altre cinque persone (tutte condannate in Appello).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga a domicilio, la Cassazione annulla condanna per 37enne

CasertaNews è in caricamento