Cronaca Succivo

Droga del clan dei Casalesi, una condanna e 5 assoluzioni

I giudici hanno inflitto 4 anni a Francesco De Chiara. Assolti il ras Mundo con sua moglie ed altri 3 imputati

Una condanna e 5 assoluzioni. Questo il verdetto pronunciato dal collegio presieduto dal giudice Giovanni Caparco, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di altrettante persone accusate di spaccio di droga, aggravate dal metodo mafioso, tra il casertano e la Versilia. 

I giudici hanno condannato a 4 anni Francesco De Chiara, 42enne di Aversa. Assolti invece il ras dei Casalesi Salvatore Mundo, alias 'o Mister, ritenuto referente nella zona di Succivo; sua moglie Maria Grazia Lucariello, sorella di Orlando Lucariello - reggente del clan dei Casalesi su Gricignano d'Aversa poi divenuto collaboratore di giustizia; Gianluca De Chiara, 29 anni di Casaluce; Nicola Garzillo, 53 anni residente a Viareggio e Pasquale Vitale. Per loro i giudici hanno accolto le tesi dei difensori - gli avvocati Giovanni e Michele Cantelli, Alberto Messina e Giuseppe Stellato - e pronunciato verdetto assolutorio. 

Il processo riguardava uno stralcio di un'operazione più ampia condotta nell'ambito della cattura del boss Antonio Iovine (oggi collaboratore di giustizia) da cui emerse il business, tra droga ed estorsioni, del clan in Toscana, nella zona di Viareggio. Secondo gli inquirenti, base logistica per gli affari era un negozio di alimentari intestato a Maria Grazia Lucariello ed ubicato in un centro commerciale della Versilia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga del clan dei Casalesi, una condanna e 5 assoluzioni

CasertaNews è in caricamento