rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Capua

La droga dei Casalesi, in 11 scelgono l'abbreviato

Solo Diana e Bixi optano per il dibattimento nell'inchiesta sulle piazze di spaccio del clan

Undici richieste di abbreviato. Sono quelle avanzate dai difensori di gran parte degli imputatin coinvolti nella maxi inchiesta sullo spaccio di droga, con l'aggravante del metodo mafioso, tra Capua, Vitulazio, Bellona, Camigliano e Casal di Principe. 

Hanno chiesto il rito abbreviato Teresa Vitolo, moglie di Carlo Del Vecchio (ristretto al 41 bis) e sorella di Massimo Vitolo, altro elemento di spicco del clan dei Casalesi; Carmine Fasanella, 27 anni di Casal di Principe; Silvio Fasanella, 33 anni di Casal di Principe; Michele Fusco, 25 anni di Capua; Rita Fusco, 50 anni di Pastorano; Stefano Fusco, 44 anni di Vitulazio; Antonio Merola, di 48 anni; Antonio Nespoli, 38 anni di Bellona; Tommaso Nigro, 43 anni di Vitulazio; Gennaro Russo, 22 anni di Vitulazio; Pasquale Vitolo, 53 anni di Capua. Procederanno con l'ordinario, invece, Gaetano Diana, nipote di Francesco Schiavone 'Cicciariello'; Erjon Bixi, albanese di 37 anni. Il processo riprenderà alla fine di marzo. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Paolo Di Furia, Carlo De Stavola, Angelo Raucci, Mario Griffo, Vincenzo Paglionico, Alfredo Santacroce, Renato Jappelli e Carmine Di Rubba. 

In particolare, secondo quanto emerso dalle indagini, il gruppo avrebbe messo in piedi una vera e propria consorteria dedita allo spaccio di stupefacenti, in particolare cocaina, hashish e marijuana, con la copertura di esponenti del clan dei Casalesi a cui erano legati da vincoli di parentela. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La droga dei Casalesi, in 11 scelgono l'abbreviato

CasertaNews è in caricamento