Piazza di spaccio a casa della fidanzata minorenne, 29enne spedito ai domiciliari

La giovane ai poliziotti: "Non ne sapevo nulla". Trovata anche una pistola a casa di un'altra amica

La droga e la pistola sequestrati dalla polizia

Arresti domiciliari per Carmine Cesarano, il 29enne di Santa Maria Capua Vetere arrestato ieri per aver allestito una piazza di spaccio di droga a casa della fidanzata di 17 anni e per il possesso di una pistola, occultata a casa di un'amica. E' stata questa la decisione del gip Rosaria Dello Stritto che ha convalidato l'arresto e disposto, accogliendo le istanze degli avvocati Giuseppe Guadagno e Gianluca Giordano, la detenzione a casa in luogo di quella in carcere richiesta dal pm di turno. 

Cesarano era stato arrestato dalla Squadra Mobile di Caserta a San Prisco nel tardo pomeriggio del 5 maggio scorso. Gli agenti lo avevano fermato mentre era in auto con la sua fidanzata minorenne in via Michelangelo a San Prisco e disposto una perquisizione a casa della ragazzina. Messo alle strette, Cesarano ha confessato di aver dato alla ragazza un borsello nero contenente sostanza stupefacente. Gli uomini della Mobile hanno rinvenuto il borsello nella cameretta della giovane: al suo interno c'erano cocaina e crack. Altro stupefacente è stato rinvenuto a casa del 29enne. 

Nel corso dell'interrogatorio la ragazza ha confermato che quel borsello gli era stato dato dal fidanzato: "Non ho mai immaginato che all'interno del borsellino vi era dello stupefacente - ha detto agli agenti - Credevo si trattasse di qualche monile prezioso. Non ero a conoscenza che Carmine facesse uso di stupefacenti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma c'è di più. Spulciando sul telefono cellulare di Cesarano gli agenti hanno trovato una foto del 29enne immortalato con una pistola. Hanno chiesto spiegazioni sull'arma. Cesarano ha detto di averla trovata in località Sant'Andrea dei Lagni e di averla consegnata ad una sua amica, V. B. di 22 anni (indagata per concorso nella detenzione clandestina dell'arma da sparo). Gli agenti sono andati a casa della ragazza e hanno rinvenuto, in uno sgabuzzino, un paio di collant da donna in cui era riposta la pistola, una Bruni calibro 9. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • Nel casertano si torna a morire e c'è un nuovo picco di contagi per Covid-19

  • Una casertana sbanca il programma di Gerry Scotti: vinti 55mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento