Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Fiumi di droga della camorra nelle piazze di spaccio casertane: 21 rischiano il processo

L'asse degli stupefacenti del gruppo Sautto-Fucito tra Caivano e la zona del capoluogo

L'inchiesta sullo spaccio di droga

Fiumi di droga da Caivano verso il casertano. E' stata fissata per l'inizio di settembre l'udienza preliminare a carico di 21 persone accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Rischiano di finire sotto processo Nicola Sautto, di Caivano; Domenico Ciccarelli, di Caivano; Antonio Cocci, di Caivano; Francesco Cordua, di Napoli; Antonio Della Ratta, di Napoli; Emanuele De Simone, di Caivano; Luigi Ferraiuolo, di Caivano; Pasquale Fucito, alias 'o marziano; Luigi Garofalo, di Caivano; Cristofaro Iuorio, di Napoli; Pietro Iuorio, di Napoli; Vincenzo Iuorio, di Napoli; Ciro Lombascio, di Napoli; Gennaro Masi, collaboratore di giustizia; Alfredo Mauro, di Caivano; Diego Mirti, di Napoli; Gennaro Antonio Sautto, di Napoli; Salvatore Sautto, di Napoli; Benedetto Sgambati, di Caivano; Emanuele Sorio, di Caivano; Antimo Rolando Vasapollo, di Vibo Valentia. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Nello Sgambato, Isodoro Spiezia, Fiorvante De Rosa, Umberto Di Gennaro, Maurizio Capozzi, Carlo De Stavola, Sabato Graziano, Carmine Dario Procentese.

L'inchiesta sulle piazze di spaccio di Caivano ha portato a 17 arresti. Dalle indagini della Dda è emerso come le piazze di spaccio dovevano essere autorizzate da Nicola Sautto che imponeva per il rifornimento di cocaina suo genero, Pasquale Fucito. Secondo quanto emerso dalle indagini tra le piazze di spaccio che venivano rifornite dal gruppo di Caivano anche quelle operanti a Caserta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumi di droga della camorra nelle piazze di spaccio casertane: 21 rischiano il processo

CasertaNews è in caricamento