Droga dei Bellagiò, le difese provano a smontare le tesi della Dda

Processo alle battute finali per Sonia Del Gaudio ed altri 11 imputati

Sonia Del Gaudio

Volge alle battute finali il processo con abbreviato che vede imputate 12 persone accusate di far parte della rete di spaccio messa in piedi dai fratelli Sonia e Ferdinando Del Gaudio (quest'ultimo a processo con ordinario) a Santa Maria Capua Vetere. 

Nel corso dell'ultima udienza, celebrata in settimana, sono proseguite le arringhe dei difensori che hanno provato a smontare le tesi del pm della Dda Francesco Raffaele. Hanno discusso, dinanzi al gup Imparato del tribunale di Napoli, gli avvocati Angelo Raucci e Luca Viggiano, difensori proprio di Sonia Del Gaudio, che hanno chiesto l'assoluzione della loro assistita anche alla luce delle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Plinio Restelli, anch'egli a processo e compagno proprio di Sonia "Bellagiò", che ha scagionato la donna. Hanno chiesto l'assoluzione per i propri assistiti anche gli avvocati Vincenzo Spina e Vincenzo D'Angelo. A inizio dicembre è attesa la sentenza. 

Nel corso della sua requisitoria il pm ha invocato 10 anni per Sonia Del Gaudio; 6 anni per Plinio Restelli, divenuto collaboratore di giustizia; 6 anni per Maurizio Palombi; 3 anni e 3 mesi per Raffaele Cipullo; 5 anni e 2 mesi per Raffaele Terracciano; 1 anno e 8 mesi per Aniello D'Alterio; 2 anni per Gerardo Gravante; 2 anni e 10 mesi per Maria Antonia Cavalli; 2 anni e 10 mesi per Rosario Rossetta; 2 anni e 10 mesi per Michele Gabriele; 2 anni per Carmine Fischetti; 2 anni e 2 mesi per Giovan Battista Di Monaco. Nel collegio difensivo sono impegnati, inoltre, gli avvocati Nello Sgambato, Dario Mancino e Giuseppe Stellato.

L'inchiesta nella quale gli imputati furono coinvolti fece emergere due sottogruppi dello spaccio riconducibili a Sonia e Ferdinando Del Gaudio (quest'ultimo a processo con rito ordinario) che, pur condividendo le vicende inerenti al reperimento della sostanza stupefacente da immettere sul locale mercato, provvedevano autonomamente a collocare lo stupefacente presso i diversi spacciatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento