menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Tiberio La Torre

Francesco Tiberio La Torre

Spaccio di droga: la banda guidata dal figlio del boss rischia il processo

Al via l'Appello per La Torre Jr per armi. In primo grado ha incassato 3 anni

Fissata l'udienza preliminare a carico di Francesco Tiberio La Torre, il figlio del boss dei "chiuovi" Augusto, accusato di essere a capo di un'organizzazione criminale dedita allo spaccio di droga, reato aggravato dall'articolo 7, attiva sul litorale domitio.

La Torre jr dovrà presentarsi dinanzi al gup di Napoli a febbraio del prossimo anno. Insieme a lui rischiano il processo anche Salvatore e Vincenzo De Crescenzo, oltre ad altre persone che avrebbero svolto compiti vari, dal trasporto allo spaccio al dettaglio dello stupefacente, in particolare hashish, cocaina e marijuana.

Intanto stamattina per La Torre si è aperto il processo d'appello, con l'accusa di detenzione illecita di armi. In primo grado era venuta a cadere l'aggravante mafiosa con la condanna a 3 anni e 4 mesi. Sentenza che è stata impugnata dal suo legale, l'avvocato Giovanni Lavanga. Il processo d'Appello riprenderà fra una settimana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento