menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'aggressione con una mazza da baseball

L'aggressione con una mazza da baseball

Donne aggredite con una mazza da baseball, processo bis per una coppia

La Cassazione accoglie il ricorso della Procura dopo che i giudici li avevano assolti

Hanno aggredito due donne con una mazza da baseball. Sarà processo bis per F.P., 29 anni, e la ragazza M.D., 28 anni, entrambi di Capua. 

La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso del Procuratore Generale presso la Corte d'Appello di Napoli che ha impugnato la sentenza del giudice monocratico di Santa Maria Capua Vetere che aveva pronunciato il non luogo a procedere per la "speciale tenuità del fatto".

Nel suo ricorso il pg ha ribadito come, nonostante l'esiguità del danno (le vittime ricevettero una prognosi di appena tre giorni), l'aver portato la mazza da baseball fuori dall'abitazione era sintomatica di una "specifica intenzionalità aggressiva". 

La Suprema Corte ha quindi annullato la sentenza del tribunale sammaritano e rinviato gli atti ad un nuovo giudice, sempre a Santa Maria Capua Vetere, per la celebrazione di un nuovo processo.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Il Covid contagia il presidente de 'Il Sorriso di Padre Pio'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento