Donna morta in hotel, indagato l'amante casertano: potrebbe essere un 'seriale'

Il 54enne avrebbe riferito agli inquirenti di un episodio 'fotocopia' accaduto 5 anni fa a Pisa nel quale una sua partner sarebbe morta durante un rapporto sessuale

Le indagini dei carabinieri sulla morte di Aicha Shili

Sembra stringersi il cerchio intorno a G.L., il 54enne residente in provincia di Caserta indagato per l'omicidio preterintenzionale di Aicha Shili, la 55enne tunisina trovata senza vita mercoledì mattina in una camera di un albergo a 2 stelle al centro di Firenze.

L'uomo ha precedenti per furto e, secondo l'accusa, avrebbe ucciso Aicha nel corso di un rapporto sessuale violento. Secondo quanto riferito dai colleghi di FirenzeToday, il 54enne sarebbe addirittura sospettato di essere un “seriale”. Un'ipotesi (completamente da provare) che si è fatta largo dopo che l'uomo avrebbe riferito agli inquirenti di un episodio 'fotocopia' accaduto 5 anni fa a Pisa, nel quale una sua partner sarebbe morta durante un rapporto sessuale.

Intanto secondo la ricostruzione degli investigatori, il 54enne avrebbe dormito almeno una notte con il corpo senza vita nella stanza, dato che il decesso sarebbe avvenuto lunedì sera, nel corso della prima notte della coppia in hotel. Probabilmente doveva essere l’unica, per questa coppia clandestina, se non fosse avvenuta la tragedia.

Il successivo comportamento del 54enne fa ipotizzare agli inquirenti che questi abbia fatto di tutto per ritardare il rinvenimento del cadavere. Già, un depistaggio. Prima ha prenotato per un’altra notte, mercoledì mattina se n’è andato, facendosi prima fissare un altro hotel a Pisa (dove vive, anche se non avrebbe una dimora fissa) e annunciando che la donna sarebbe rimasta ancora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Invece era in camera, sopra il letto, coperta da un lenzuolo e nuda, fatta eccezione per una canottierina intima. La tv era accesa. Aicha non ha più risposto al telefono ai suoi familiari da martedì mattina. Eppure, fanno notare gli investigatori, non ne aveva motivo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Salvini torna a Mondragone e stavolta trova sorrisi, mozzarelle e dolci: "Cacciare bulgari fuorilegge" | FOTO

  • La moglie di Enzo morto per Covid a 41 anni: “A 3 mesi io ed i miei figli ancora senza tamponi”

Torna su
CasertaNews è in caricamento