Dissequestrato allevamento di cani

La decisione del magistrato che ha accolto l'istanza dell'avvocato difensore

Dopo due mesi è stato dissequestrato l’allevamento di cani a Macerata Campania. Il pubblico ministero Pontillo della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha dato il placet al dissequestro della struttura a cui erano stati posti i sigilli nell’aprile scorso. Accolta dunque l’istanza dell’avvocato Nicola Musone, che rappresentava il proprietario dell’allevamento di cani, residente a Macerata Campania, che ha attestato come gli animali fossero in buone condizioni. Il sequestro era scattato a seguito dei controlli dei medici veterinari dell’Asl di Caserta e Marcianise insieme ai carabinieri della Forestale di Marcianise che avevano riscontrato come i cani fossero tenuti in recinti più piccoli rispetto alle loro esigenze (erano tutti di razza Setter e Spinone).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento