Disabile accusato di violenza sessuale: 3 anni da mostro ma è innocente

La Corte d'Appello di Napoli ribalta la sentenza per il 25enne e lo assolve. In primo grado aveva incassato 2 anni con sospensione condizionale della pena

Il ragazzo è disabile

Tre anni fa Michele Macchione, 25 anni di Casal di Principe, venne dipinto come un mostro. Da disabile, costretto su una sedia a rotelle, avrebbe violentato, insieme ad un complice, una ragazza. La Corte d'Appello di Napoli ha ribaltato la sentenza di primo grado, pronunciata dal tribunale di Napoli Nord, ed ha assolto il giovane "per non aver commesso il fatto". 

Una sentenza che riabilita il ragazzo pienamente. I giudici, accogliendo il ricorso in Appello dei difensori di Macchione, gli avvocati Gianluca Giordano ed Andrea Balletta, hanno riformato il verdetto del tribunale di Napoli Nord che aveva condannato il giovane a 2 anni concedendo il beneficio della sospensione condizionale della pena. Il processo per il complice, invece, è ancora in corso. 

Secondo quanto denunciato dalla vittima della presunta violenza sessuale, nel settembre del 2016, la ragazza sarebbe stata condotta con l'inganno a casa di uno dei due, in aperta campagna. Una volta nella villetta, i due avrebbero cambiato atteggiamento e cominciato a palpeggiarla a più riprese. La vittima sarebbe stata costretta a tacere anche con alcune sigarette spente sul suo corpo. In questa situazione Macchione, per l'accusa, sarebbe rimasto a guardare, partecipando con palpatine ai danni della vittima. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una ricostruzione che portò al suo arresto ed alla privazione della libertà personale. Con la sentenza d'assoluzione per il 25enne c'è stata la fine di un incubo. I suoi legali annunciano querela per calunnia e falsa testimonianza oltre alla richiesta dei danni per ingiusta detenzione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento