rotate-mobile
Cronaca Mondragone

Benzina a "scrocco" dal Comune, il vice sindaco denuncia: 3 dipendenti condannati

Dovranno anche risarcire l'Ente. Assolti altri due colleghi indagati

Tre condanne a 3 anni e 3 mesi di reclusione e due assoluzioni per i cinque dipendenti del Comune di Mondragone denunciati per peculato dall'ex assessore e vicesindaco Benedetto Zoccola.

E’ quanto stabilito dalla Prima Sezione Penale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere in composizione collegiale presieduta dal giudice Giovanni Caparco con a latere i giudici Francesco Maione e Patrizia Iorio che ha condannato per il reato di peculato Carlo D'Alterio, Giuseppe Martello e Fiore Elio Sorrentino alla pena di 3 anni e 3 mesi di reclusione oltre al pagamento delle spese processuali, il risarcimento dei danni in favore del Comune di Mondragone (costituitosi parte civile) da liquidarsi in separata sede oltre al pagamento a titolo di provvisionale della somma di circa 17mila euro per D'Alterio e Martiello e di circa 12mila euro per Sorrentino. Pena accessoria a carico dei tre dipendenti comunali l'interdizione in perpetuo dai pubblici uffici. Formula assolutoria “perché il fatto non sussiste” nei confronti di Domenico Filosa ed Antonio Invito.

I cinque dipendenti comunali 'infedeli' vennero coinvolti nell'inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere avviata nel 2018 su denuncia sporta dall'ex vicesindaco e assessore Benedetto Zoccola in merito all'uso improprio delle 'Fuel Cards' in dotazione ai cinque dipendenti pubblici ed utilizzate per motivi extra lavorativi. Dalle indagini risultarono rifornimenti a iosa presso due distributori di carburante dislocati in via Venezia e via Stazione che facevano capo al congiunto di un assessore del municipio mondragonese. Nel collegio difensivo sono stati impegnati gli avvocati Giovanni Lavanga (per Filosa), Ignazio Maiorano (per Invito), Luigi Mordacchini (per D'Alterio, Martello, Sorrentino).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina a "scrocco" dal Comune, il vice sindaco denuncia: 3 dipendenti condannati

CasertaNews è in caricamento