Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Casaluce

Insulta agenti della polizia penitenziaria: detenuto assolto dal giudice

Le ingiurie non sarebbero avvenute alla presenza di testimoni. Cade anche il reato di resistenza

Assolto perché il fatto non sussiste. Questa la sentenza nei confronti di S.T., di Casaluce, accusato di resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, in particolare nei confronti di un agente della polizia penitenziaria durante la detenzione a Santa Maria Capua Vetere.

Lo ha deciso il giudice Honoré Dessi del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che ha accolto le tesi del difensore, l'avvocato Natalino Giannotti, assolvendo l'imputato con formula piena. 

Secondo l'accusa, che aveva chiesto la pena di 1 anno di reclusione, l'imputato avrebbe ingiuriato gli agenti della penitenziaria ponendo in essere condotte di resistenza ma senza ottenere - per effetto di tali atteggiamenti - quello che desiderava (di qui sarebbe venuto meno il reato di resistenza). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulta agenti della polizia penitenziaria: detenuto assolto dal giudice
CasertaNews è in caricamento