rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

Fittavano case fantasma a Gallipoli, denunciati due casertani

Intascavano le caparre senza avere alcuna abitazione sul mare

Ci sono il turista in cerca di relax e l’intera comitiva di ragazzi che aspetta l’estate sognando notti di divertimento. Persone che fra loro non si conoscono, che arrivano da località diverse e tutte accomunate da due fattori: scelgono Gallipoli per le vacanze, ma finiscono per ritrovarsi puntualmente frodate da qualche impostore pronto a rifilare veri bidoni, sfruttando proprio l'immagine e la capacità attrattiva di cui gode la nota località turistica del Salento jonico.

E’ il fenomeno delle “case fantasma” che ogni anno miete decine di vittime e obbliga le forze dell’ordine a un tour de force investigativo per risalire ai truffatori. Il commissariato di Gallipoli ne ha scoperti diversi di questi episodi, quasi identici, riuscendo negli ultimi giorni a chiudere il cerchio su soggetti autori di frodi via Internet.

Episodio numero uno, la truffa all’intera comitiva. Ragazzi provenienti dalla provincia di Frosinone che ad agosto hanno raggiunto la Baia Verde. Scoprendo seduta stante l’imbroglio, visto che l’immobile preso in locazione era del tutto inesistente e che l’inserzionista si era reso irreperibile dopo aver intascato una caparra di circa 500 euro. Solo a conclusione di una lunga e articolata indagine, gli agenti di polizia diretti dal vicequestore aggiunto Marta De Bellis, sono riusciti a risalire al truffatore. E’ un 26enne della provincia di Caserta. Ha agito sotto falso nome, inserendo, tra l’altro, credenziali fittizie nel portale del sito di annunci on line.            

Agli uffici di polizia si è rivolto in estate anche un turista romano. Periodo, sempre quello di agosto. Agli agenti ha raccontato di aver selezionato un b&b nella zona di Lido San Giovanni, versando, con bonifico bancario, un acconto di 350 euro circa a titolo di caparra. Il resto sarebbe stato resto davanti all’appartamento. Inutile dire che l’incontro non sia mai avvenuto. Gli agenti lo hanno comunque individuato. Si tratta di un uomo di 53 anni con numerosi precedenti penali. Anche questo della provincia di Caserta. Ora risponde di truffa a mezzo informatico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fittavano case fantasma a Gallipoli, denunciati due casertani

CasertaNews è in caricamento