Ultimi 3 testimoni in aula contro il dentista accusato di aver sequestrato la sorella

Nella prossima udienza sarà ascoltato direttamente l'imputato

Il dentista Giovanni Della Valle

Tre persone (assistenti sociali e psicologi) sono state ascoltate quest’oggi nel processo a carico del dentista di Caserta Giovanni Della Valle, accusato di aver "recluso" sua sorella all'interno dell'abitazione materna in via GM Bosco. Con queste tre escussioni si è chiusa la lista dei testimoni presentata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e dalla parte civile, mentre nella prossima udienza ci sarà l’escussione dell’imputato (rappresentato dagli avvocati Gennaro Iannotti, Dario Pepe e Fulvio Fiorillo) e si inizierà coi testi della difesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dentista fu bloccato dopo un blitz della polizia avvenuto il 29 ottobre 2013 all'interno dell'appartamento, attiguo allo studio, dove la sorella Antonella, oggi 49enne, viveva in condizioni oltre il limite dell'agibilità sanitaria, con escrementi sparsi per tutta la casa. Della Valle era molto conosciuto nella zona di Parco Gabriella per le liti e le querele presentate a diversi vicini e residenti che con lui avevano avuto scontri verbali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Treno deragliato, chiuso un tratto dell'A1. Automobilisti 'sequestrati' in autostrada

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Il boato, poi le fiamme in autostrada: tir distrutto e conducente salvo per 'miracolo' | FOTO

  • Fiumi di droga. Orefice inguaiato dal pentito “compagno di classe”

  • Muore a 30 anni, Marcianise piange Raffaella

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento