rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Valle di Maddaloni

Debiti pagati coi soldi del Comune, assolto l'ex sindaco

Il giudice Minio ha prosciolto l'imprenditore Pascarella ed altri tre amministratori

Assolti perchè il fatto non sussiste. Questa la decisione del gup Minio del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che ha scagionato l'ex sindaco di Valle di Maddaloni Giovanni Pascarella, imprenditore di 58 anni, finito a processo insieme a Raffaele Monaco, di 59 anni, Agostino Renzi, 60 anni, ed Alfonso Vigliotta, di 34 anni. 

Secondo la Procura, Pascarella, destinatario di provvedimenti emessi dal Tribunale Civile di Santa Maria Capua Vetere che assegnava ad alcuni suoi creditori, in relazione a debito riconducibile e maturato nell'ambito della sua attività imprenditoriale privata, una somma complessiva di 67.875 euro mediante pignoramento del quinto dello stipendio del politico, con la presunta complicità di alcuni membri del consiglio e dei responsabili di area (la cui posizione però è già stata archiviata), avrebbe adottato una specifica delibera consiliare facendo sì che il debito privato venisse riconosciuto, per l'intero importo, quale "debito fuori bilancio" dell'ente comunale.

Il giudice, però, ha accolto le tesi del collegio difensivo, con Pascarella, difeso dall'avvocato Gennaro Iannotti, che è riuscito a dimostrare la sua innocenza. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debiti pagati coi soldi del Comune, assolto l'ex sindaco

CasertaNews è in caricamento