Il vento flagella il casertano, alberi e pali della luce sradicati

Pomeriggio di passione per il maltempo, decine di richieste di soccorso ai vigili del fuoco

Il pino secolare crollato a Parete

La bufera di vento che si abbattuta quest'oggi su tutta la provincia di Caserta ha creato non pochi danni alla cittadinanza. Terra di Lavoro si è ritrovata completamente in balia della bufera che ha suscitato attimi di paura in diversi comuni. 

A Parete, nei pressi del Comune, un pino secolare, dalle grosse dimensioni, si è abbattuto al suolo. Fortunatamente nessun cittadino è rimasto coinvolto dal violento crollo. Ad Aversa, invece, questa mattina sono venuti giù dalla Casa Comunale alcuni calcinacci, ma tempestivo è stato l'intervento dei vigili del fuoco che hanno interdetto al traffico una parte di via Don Diana per mettere in sicurezza l'area.

La raffica di vento non ha risparmiato nemmeno il comune di San Nicola la Strada, dove ad avere la peggio sono stati alcuni alberi presenti all'interno del Parco 'Aluzzi' che si sono abbattuti al suolo ed hanno messo seriamente in pericolo l'incolumità dei passanti e le auto parcheggiate su strada. Pino caduto anche in via Mattei, vicino alla motorizzazione, al confine tra Caserta e San Nicola la Strada.

Tragedia sfiorata invece in quel di Casapulla. Sulla Nazionale Appia il vento forte ha fatto letteralmente volare in strada una slitta di Babbo Natale, decorazione natalizia di uno dei tanti negozi presenti lungo la strada. L'oggetto ha colpito una Citroen che stava transitando proprio in quegli istanti ma fortunatamente le conseguenze non sono state gravi.

Attimi di paura anche a Caserta. In via Unità Italiana è caduto sulla strada un lampione della luce. Salvo per miracolo un autista che si è visto crollare a pochi metri dalla propria auto il grosso lampione. Nel Capoluogo la massima raffica di vento registrata si attesta sugli 88,9 Km/h.

Sotto scacco del vento anche il borgo medievale di Casertavecchia, frazione del Capoluogo, dove a causa del forte vento alcuni alberi si sono pericolosamente inclinati ed hanno perso adesione al suolo. Per far fronte all'emergenza la salita della pineta è stata chiusa e al contempo è stata immediatamente allertata un'impresa attrezzata al bisogno che da stamane all'alba, con mezzi ed uomini sta operando in situ. 

Insomma per la provincia di Caserta questo lunedì anti vigilia di Capodanno è certamente da dimenticare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento