Cronaca

Baby gang in azione: auto danneggiate coi chiodi

Dopo un primo 'boom' qualche settimana fa sono ritornati in azione i delinquenti

E’ successo ancora. Solamente qualche settimana fa c’è stato un primo ‘boom’ e oggi si rinnova l’emergenza. Vandali, delinquenti, criminali: chiamateli come volete, quello che è certo è che stanno facendo danni incredibili a decine di persone. Questi malviventi (perché vandali è probabilmente un termine non giusto per rappresentare quello che fanno) stanno continuando a rigare coi chiodi alcune auto parcheggiate. Le denunce arrivano da Frignano, ma anche dalle vicine città di Casaluce e Teverola. Insomma un vero e proprio dramma. Auto prese di mira da bande di ragazzini che si divertono a rigarle molto probabilmente con chiodi. Ma se in una prima occasione erano considerati gesti di ‘ragazzini infelici’ adesso non si può certamente dire la stessa cosa. E’ quello che purtroppo sta avvenendo tra Casaluce, Frignano e Teverola da qualche giorno a danno di tanti ignari cittadini che non possono fare nulla se non gridare la propria rabbia.

Insomma una banda di baby gang che magari per puro divertimento fa danni da centinaia di euro a persone che la mattina escono di casa per andare a lavorare per portare il ‘pane’ ai propri figli a casa. L’ultima segnalazione alcuni giorni fa. Si tratta di una persona che ha lasciato in sosta la sua vettura in via Guglielmo Marconi a Casaluce per circa 15 minuti per fare la spesa ed al suo ritorno ha trovato l’amara sorpresa.

“L’omertà non serve a nulla – dicono alcuni cittadini - Oggi è capitato alla persona che ci ha segnalato la questione e domani potrebbe capitare a chiunque, anche a chi vede, anche a chi sa e non denuncia”.

Le righe alla macchina fatte con le chiavi, con chiodi o chissà con quali altri attrezzi, rientrano tra gli atti vandalici. Se quindi la tua polizza di assicurazione contiene anche la copertura contro gli atti vandalici, puoi ottenere il risarcimento dei danni subiti dalla tua auto. Chi vuole chiedere un risarcimento deve prima recarsi presso la stazione dei carabinieri e sporgere denuncia, la cui copia é necessaria per chiedere il risarcimento alla tua compagnia.

Contatta la tua compagnia per la richiesta di risarcimento.

A questo punto la tua compagnia invierà sul posto un perito che verificherà e quantificherà il danno subìto dalla tua auto in sosta. A volte infatti, sebbene a primo impatto un graffio sembrerebbe un atto vandalico, potrebbe rivelarsi un danno dovuto alla classica circolazione, non coperto da questa garanzia.

Ma attenzione perché l’assicurazione non copre tutti i costi dovuti ad vandalici, ma solo quelli oltre una determinata somma, prevista nel tuo contratto di assicurazione. se quindi si tratta di un danno minore potresti non essere risarcito. E c’è anche di più: la copertura per gli atti vandalici copre solo i danni alla carrozzeria e non ai vetri, per i quali é necessaria la “polizza cristalli”.

Stanno comunque indagando i carabinieri che sperano di poter acciuffare questi malviventi che continuano a fare danni a danno della cittadinanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang in azione: auto danneggiate coi chiodi

CasertaNews è in caricamento