rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Castel Volturno

Sotto processo per discarica nel terreno, svolta per 73enne

Il giudice monocratico lo assolve e riqualifica il reato in abbandono di rifiuti

Trovano un cumuli di rifiuti speciali e non in un terreno vicino casa. Finisce sotto processo per gestione illecita ed il giudice lo assolve. E' quanto disposto dal giudice monocratico Giovanni Caparco del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di G.S., 73enne di Castel Volturno assistito dall'avvocato Francesca Luongo.

Secondo quanto accertato dalla Procura sammaritana, sul terreno di via Dolcebuono, poco distante dall'abitazione del 73enne c'era un enorme cumulo di rifiuti costituiti da ceramiche, ingombranti, pneumatici, sfalci di potatura, tegole, barattoli di vernici, scarti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Da qui l'accusa di attività di gestione dei rifiuti non autorizzata e il sequestro del fondo.

Il legale ha fatto emergere l'estraneità del 73enne e il giudice ha pronunciato formula assolutoria derubricando il reato in abbandono di rifiuti e disponendo il dissequestro dell'area.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto processo per discarica nel terreno, svolta per 73enne

CasertaNews è in caricamento