Crolla muro di cinta di una casa, terrore tra i residenti | FOTO

C'era stato già un crollo alcune settimane fa, sul posto gli agenti della polizia municipale

Il luogo del crollo del muro di cinta a Santa Maria Capua Vetere

Crolla una porzione del muro di cinta di un vecchio rudere: panico per i residenti. È accaduto a Santa Maria Capua Vetere verso le 12.30 in via Giannotti ad angolo con vicolo Mentecicomio dove una porzione del muro di cinta di un vecchio manufatto è crollato. Qualche metro di pietre di tufo si sono riverse in strada e nell'area già sottoposta a recinzione giacché lo stesso manufatto era stato interessato da un crollo dello stesso muro perimetrale che in quel caso aveva creato una voragine.

Crollo Santa Maria Capua Vetere (2)-2

Al precedente crollo, avvenuto circa un mese fa l'ufficio tecnico del Comune sammaritano aveva provveduto con le riparazione della voragine creatasi e con la messa in sicurezza deliberando affinché i proprietari ripristinassero lo stato dei luoghi. Le incessanti piogge però hanno agevolato il cedimento strutturale del muro perimetrale generando il panico tra i residenti. Allertato il 115, la squadra dei vigili del fuoco di Caserta sta provvedendo alle operazioni di messa in sicurezza.

Gli agenti della polizia municipale di Santa Maria Capua Vetere hanno interdetto l'area per consentire le operazioni dei caschi rossi casertani. Presente sul luogo del crollo anche il personale dell'ufficio tecnico comunale per le opportune verifiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento