Cronaca Sessa Aurunca

Crolla cornicione della scuola e cade su auto in sosta | FOTO

Tragedia sfiorata a Sessa Aurunca: intervento dei vigili del fuoco e della polizia municipale

Si stacca un 'frontalino' dall'ultimo piano di un edificio scolastico e crolla su un'auto in sosta. È quanto accaduto a Sessa Aurunca verso le 15.30 in via Mozart dove si è staccata una porzione muraria posta all'ultimo piano dell'istituto scolastico 'Nifo' comprendente Liceo Classico e Convitto, precipitando su una Lancia Ypsilon in sosta in via Mozart.

Distrutto il parabrezza, il cofano ed il tetto del veicolo a seguito del violento crollo. Una volante del locale commissariato ha segnalato il cedimento strutturale allertando il 115. La squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Teano con l'ausilio di un'auto scala proveniente dal comando del Capoluogo hanno rimosso le restanti parti ancora pericolanti sulla facciata del plesso scolastico, provvedendone alla messa in sicurezza. L'area è stata transennata ed è stata interdetta al transito e alla sosta dei mezzi. Sul posto anche gli agenti della polizia municipale di Sessa Aurunca.

Crolla cornicione anche da un manufatto di proprietà comunale e di Poste italiane

Caduta di un frontalino dalla facciata di un manufatto di proprietà comunale e di Poste Italiane in corrispondenza di un istituto di credito. È quanto accaduto a Sessa Aurunca in Corso Lucilio in corrispondenza dell'istituto di credito 'Credit Agricole' dove si è verificato il cedimento strutturale di un cornicione che è precipitato in strada. Una pattuglia della polizia municipale ha notato i pericolosi calcinacci riversi sul manto stradale ed a bloccato il transito in attesa dei vigili del fuoco. I caschi rossi del distaccamento di Teano con l'ausilio di un'autoscala proveniente da Caserta hanno rimosso le parti pericolanti, messo in sicurezza lo stabile ed interdetta l'area sottostante interessata dal cedimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla cornicione della scuola e cade su auto in sosta | FOTO

CasertaNews è in caricamento