Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Maddaloni

Crac da oltre un milione alla 'Terra di Lavoro': tutti assolti

In 8 scagionati dall'accusa di aver distratto i beni dell'istituto di vigilanza

Tutti assolti. Il collegio presieduto dal giudice Giuseppe Meccariello scagiona dalle accuse 8 imputati coinvolti nell'inchiesta sul crac da oltre un milione di euro dell'istituto di vigilanza Terra di Lavoro, con sede a Maddaloni.

Assolti Filippo Lasco, di Marcianise; Antonio Zaritto, di Caserta; Raffaele Colella, di Marcianise; Francesco De Lucia, di Capua (prosciolto per un capo); Ferdinando Sibillo, di Casagiove; Luigi Pascarella e Vincenzo Piscitelli, di Santa Maria a Vico e Berardino Paragona, di Caserta. La stessa Procura aveva chiesto l'assoluzione degli imputati. Nel collegio difensivo, tra gli altri, gli avvocati Carmine D'Onofrio, Giovanni Cantelli, Andrea Piccolo e Davide Farina. 

Secondo quanto si legge nel capo d'imputazione, gli imputati avrebbero sottratto dalla cassetta di sicurezza oltre un milione di euro al fine di distrarli. Accusa che si sarebbe 'sgonfiata' nel corso del dibattimento fino alla pronuncia assolutoria per tutti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac da oltre un milione alla 'Terra di Lavoro': tutti assolti
CasertaNews è in caricamento