menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le fogne fanno crac e i negozi si allagano, Comune trascinato in tribunale

Chiesto un risarcimento danni, l'Ente corre ai ripari e nomina due legali

La rete fognaria fa crac ed il Comune di Aversa finisce in tribunale. E' quanto emerge da una delibera della giunta comunale che, su proposta dell'assessore al Contenzioso Mario De Michele, ha provveduto a conferire incarico legale agli avvocati Giuseppe Nerone e Domenico Pignetti, che dovranno difendere l'Ente dal ricorso per risarcimento danni dinanzi al Tribunale di Napoli Nord. 

I fatti che hanno portato al ricorso risalgono al 2011 e al 2015, quando alcuni negozi siti nella zona compresa tra via Diaz e piazza Vittorio Emanuele, si ritrovarono praticamente allagati a causa dello straripamento delle acque meteoriche dalle reti fognarie. Da qui la richiesta di risarcimento danni provocati agli immobili, oltre che ai diversi capi di abbigliamento e ad altra merce, per la quale il Comune sarà chiamato a comparire dinanzi al giudice. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Ultime di Oggi
  • Attualità

    L’allarme di De Luca sui vaccini: “Forniture dimezzate”

  • Cronaca

    Casalesi in Toscana, preso anche l'ultimo indagato: era in un 'B&b'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento