rotate-mobile
Cronaca Sessa Aurunca

Strisce bianche sul corso, esplode la bufera

Il sindaco costretto a “chiedere scusa”, Verrengia: “Esterrefatto per lavori e sue parole”

Come rovinare uno dei più bei centri storici della provincia di Caserta. A Sessa Aurunca ci sono riusciti. Questa mattina i cittadini si sono ritrovati con corso Lucilio completamente “bianchettato”, con le strisce bianche per delimitare aree parcheggi e carreggiata che, onestamente, sono apparse davvero come un pugno dell’occhio.

E le polemiche che si sono scatenate in città, hanno costretto il sindaco Silvio Sasso a dover chiedere scusa: “E’ orribile e incomprensibile - ha scritto su Facebook -. La disposizione dell’amministrazione comunale era quella di rifare i soli box parcheggio già esistenti. Verificheremo quello che è successo e cosa si può fare. Intanto chiedo scusa”.

Parole che non bastano a placare l’opposizione. “Sono totalmente esterrefatto per quanto avvenuto - afferma il consigliere di opposizione Alberto Verrengia - e lo resto ancor di più per la parole del sindaco che ha affermato di non essere a conoscenza di tale scempio. Di questo passo, dopo le strisce bianche sul corso, mi aspetto un neon viola per l'Arco dei Cappuccini e un bel color psichedelico per il Castello Ducale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce bianche sul corso, esplode la bufera

CasertaNews è in caricamento