Cronaca Aversa

Corruzione per appalto rifiuti, assolto Briganti

I giudici di Catania escludono la responsabilità del patron della Senesi

Assolto Rodolfo Briganti, patron della Senesi - società che gestisce la raccolta dei rifiuti in diverse città della provincia di Caserta tra cui Aversa e Castel Volturno. E' stata questa la decisione dei giudici della Prima Sezione Penale di Catania per l'inchiesta della Dia sulle presunte irregolarità nella gestione della raccolta e smaltimento di rifiuti nel Comune di Aci Catena. 

Per le toghe catanesi la corruzione contestata a Briganti, e per la quale venne arrestato, non sussiste come non sussiste alcuna responsabilità nella condotta della Senesi. Al termine del processo sono stati condannati a 10 anni Lucio Pappalardo; 8 anni e 3 mesi Gabriele Astuto; 7 anni e 3 mesi Domenico Sgarlato; 2 anni Alfio Cutuli. Assolti, invece, Orazio Condorelli, Angelo Piana, Alessandro Mauceri ed Ascenzio Maesano, ex sindaco di Aci Catena. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione per appalto rifiuti, assolto Briganti

CasertaNews è in caricamento