rotate-mobile
Cronaca

Corruzione all'Inps: blitz della Finanza negli uffici

Impiegato ammette: "Ho ricevuto soldi per accedere alla banca dati". Computer sotto sequestro, si scava nella mail istituzionale

Corruzione negli uffici dell'Inps di Caserta. Per questo i militari della guardia di finanza hanno sequestrato un computer e la mail istituzionale di un dipendente, oggi formalmente indagato. 

L'inchiesta è scattata in seguito ad alcuni accessi anomali alla banca dati dell'Inps da parte del dipendente dell'istituto previdenziale, un 57enne residente a San Nicola la Strada, nel periodo da gennaio a giugno. In particolare avrebbe consultato e stampato alcune posizioni contributive.  

Vistosi scoperto l'impiegato ha ammesso di aver percepito somme di denaro da alcune persone, non ancora identificate, per tali prestazioni. Per questo la Procura ha disposto il sequestro della mail istituzionale e del computer del dipendente per riuscire ad identificare le persone che hanno beneficiato delle prestazioni dell'impiegato infedele, già indagato e che ha nominato l'avvocato Nello Sgambato come difensore.

E dalla posta elettronica possono arrivare le risposte che gli inquirenti stanno cercando.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione all'Inps: blitz della Finanza negli uffici

CasertaNews è in caricamento