Cronaca

Corruzione, condannato l'ex ministro Landolfi

I giudici hanno inflitto 2 anni escludendo l'aggravante mafiosa

L'ex Ministro Mario Landolfi

Due anni con pena sospesa e non menzione nel casellario giudiziario. Questo il verdetto pronunciato dal giudice Loredana Di Girolamo del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti dell'ex Ministro delle Telecomunicazioni Mario Landolfi.

I giudici hanno escluso la finalità mafiosa e condannato Landolfi per il reato di corruzione (per il quale sarebbe intervenuta la prescrizione a cui l'ex ministro ha rinunciato) assolvendolo per il resto delle imputazioni. Landolfi era accusato di concorso in corruzione e truffa, aggravate dall'aver agito per favorire la camorra. 

Secondo la Procura della Dda l'ex Ministro, difeso dagli avvocati Nicola Buccico e Michele Sarno, avrebbe corrotto un ex consigliere comunale di Mondragone, Massimo Romano, per indurlo alle dimissioni al fine di scongiurare la fine dell’esperienza amministrativa del sindaco Conte. In cambio questi avrebbe ottenuto la promessa di entrare a far parte della Giunta comunale per sè e un contratto di lavoro per la moglie nel consorzio Eco4, ritenuto espressione della criminalità organizzata. Accuse per le quali il pm dell'Antimafia aveva chiesto la condanna a 3 anni e 6 mesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione, condannato l'ex ministro Landolfi

CasertaNews è in caricamento