Revocata l'interdittiva dai pubblici uffici per il maresciallo della polizia municipale

Francesco Morrone è stato reintegrato in servizio dopo l'istanza del difensore

Revoca della misura misura cautelare interdittiva dai pubblici uffici per il maresciallo della polizia municipale di Castel Volturno Francesco Morrone coinvolto nel maxi scandalo scoppiato nel comune castellano lo scorso gennaio che portò all'iscrizione di ben 28 persone nel registro degli indagati accusati a vario titolo di concussione con concessione di favori sessuali, corruzione, falso in atto pubblico, peculato.

Nella maxi retata presso la casa municipale castellana finì anche il maresciallo della polizia municipale Francesco Morrone, difeso dall'avvocato Ferdinando Letizia.

Accolta l'istanza di revoca della misura cautelare interdittiva di sospensione dai pubblici uffici per 12 mesi presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Prima Sezione collegiale, il maresciallo Morrone é stato reintegrato in servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento