rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca Santa Maria a Vico

Il ras inguaia il vice presidente della Provincia: "Vuole mangiare 2000 euro a cappella"

La giunta modifica i criteri di assegnazione: "Mi ha chiesto le quietanze divise"

Pasqualino "vuole mangiare dopo... vuole duemila euro a cappella". Così Domenico Nuzzo, alias Mimmariello, intercettato nel corso di una conversazione con l'imprenditore che si stava occupando dell'ampliamento del cimitero di Santa Maria a Vico tira in ballo il vice presidente della Provincia di Caserta, all'epoca vice sindaco proprio nel comune della Valle di Suessola. 

I due parlano delle quietanze di pagamento divise: "7mila una volta, 5 un'altra volta", dice Nuzzo, cosa che gli sarebbe stata chiesta proprio da Crisci che avrebbe voluto "l'agibilità", questo il nome in codice che per gli inquirenti indicherebbe la tangente. "Chiamiamola così", dice ancora Nuzzo. 

La necessità di frazionare arriva da una delibera di giunta che avrebbe modificato i criteri di assegnazione dei manufatti cimiteriali. La delibera ancora non è stata adottata ma Nuzzo già ne è a conoscenza più di un mese prima: "Vogliono cambiare tutto", anticipa al suo interlucutore. E a fornire l'anticipazione sarebbe stato Crisci, questa almeno la ricostruzione degli inquirenti.

"L'hanno vista in giunta e mi hanno detto così", rivela Nuzzo. "Hanno detto tutto apposto fai così", aggiunge un altro interlocutore. La cosa sembra essere sicura anche perché "Una volta che quello l'ha passata in giunta e lo abbiamo passato dal notaio il problema non è più nostro", dice ancora Nuzzo. E "i passaggi ed io forzo su Pasquale". Nel frattempo per regolarizzare le subconcessioni "Lui mi ha detto solo le quietanze di pagamento divise e basta ... Pasquale". 

Ed effettivamente un mese dopo la conversazione la giunta  approva le modifiche al regolamento per le assegnazioni che consentiva anche ai soggetti la cui cappella era incompleta di ottenerne l'assegnazione previo un saldo di quanto ancora dovuto.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ras inguaia il vice presidente della Provincia: "Vuole mangiare 2000 euro a cappella"

CasertaNews è in caricamento