Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

La Campania resta 'zona gialla'. Ora si attende De Luca

Il Ministro Speranza stasera firmerà l'ordinanza: da Palazzo Santa Lucia valutano misure più restrittive

La Campania è stata inserita nella zona gialla per l'emergenza Covid. Il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà nella serata di oggi (8 gennaio) l'ordinanza che prevede lo spostamento delle sole regioni Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto in zona arancione. "Salva", dunque, la Campania che da lunedì sarà dunque in zona gialla, ma ora bisognerà attendere eventuali ordinanze regionali.

L'ordinanza sarà valida fino al 15 gennaio, data in cui scadrà il Dpcm. Con il nuovo Dpcm verranno valutate eventuali proroghe. Secondo i dati del monitoraggio del ministero della Salute e Iss al 5 gennaio 2021 e relativi alla settimana dal 28 dicembre al 3 gannio il valore soglia è stato raggiunto da Lombardia e Molise (entrambe a 1.27), Calabria (1.14), Valle d'Aosta (1.07) Emilia Romagna (1.05), Sicilia (1.04). Sardegna e Liguria (1.02 entrambe), Umbria (1.01), Puglia (1). La provincia autonoma di Bolzano (0.81) e Basilicata e Campania (0.83) sono le tre con il valore più basso.

Non è escluso però adesso che nelle prossime ore da Palazzo Santa Lucia possano arrivare nuove ordinanze restrittive come nei giorni precedenti alle festività natalizie, quando la Campania era già entrata in zona gialla, ma con molte limitazioni tipiche di quella arancione, come la chiusura di bar e ristoranti (che in zona gialla potranno invece riaprire fino alle 18), nonché il divieto di spostamento tra province e comuni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Campania resta 'zona gialla'. Ora si attende De Luca

CasertaNews è in caricamento