Coronavirus, dai test veloci ai tamponi: l'attenzione resta alta tra l'Alto Casertano ed il Matese

Oltre la metà dei pazienti attualmente positivi in 5 paesi. Ad Alife si attendono verifiche sui 19 positivi al sierologico. Buone notizie da Piedimonte, San Potito e Piana. Il sindaco di Capriati 'litiga' via social con la collega di Pozzilli

E’ nettamente spostata verso l’Alto Casertano ed il Matese l’attenzione sui contagi da coronavirus in provincia di Caserta in questa ‘Fase 2’. Degli attuali 37 pazienti ancora positivi, che sono monitorati dall’Asl di Caserta, infatti, ben 21 sono dislocati tra Letino (17), Dragoni (1), San Potito Sannitico (1), Raviscanina (1) e Mignano Monte Lungo (1). Una situazione che sembra comunque sotto controllo, a partire da Letino dove è stata revocata la ‘zona rossa’ dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca dopo lo screening che ha interessato, praticamente, tutto il paese.

Test veloci, 19 positivi ad Alife

Ad Alife intanto si è in attesa dei tamponi effettuati su 19 persone che sono risultate positive al test veloce effettuato di concerto tra Comune ed Asl. In totale si sono sottoposte al test sierologico 431 persone. Nelle prossime ore si conosceranno i risultati dei tamponi che dovranno certificare se le persone che hanno sviluppato la carica batterica del Covid-19 sono ancora positive o lo hanno già superato.

A San Potito e Piedimonte tamponi negativi 

Passata la paura a a Piedimonte e San Potito Sannitico, dove è arrivato l’esito dei tamponi di riscontro ai test veloci risultati positivi durante lo screening nei giorni scorsi. A confermarlo sono stati i sindaci Luigi Di Lorenzo (Piedimonte) e Francesco Imperadore (San Potito). “Grazie alla campagna di prevenzione promossa in collaborazione con l’ASL di Caserta - ha affermato Imperadore - solo 19 test rapidi su 423 hanno dato risultati dubbi, ma una volta effettuato il successivo riscontro con i tamponi, questi hanno dato tutti esito negativo. È un risultato importante che non deve farci abbassare la guardia ma che sicuramente dopo questi mesi di sacrifici e rinunce, ci restituisce la giusta serenità per ripartire con sicurezza e responsabilità”.

Guarito il paziente di Piana di Monte Verna

Buone notizie arrivano da Piana di Monte Verna, dove è guarito l’unico paziente che era risultato affetto da Covid-19. L’uomo ha fatto ritorno nella sua abitazione dove, come spiegato dal sindaco Stefano Lombardi, “trascorrerà ulteriori 14 giorni di quarantena. Sono state settimane difficili, ma ciò che conta è che tutto si sia risolto per il meglio e che finalmente abbia potuto incrociare lo sguardo dei propri cari”. Intanto nel paese alle porte di Caiazzo, è stata decisa la data per lo screening sierologico: sabato 30 maggio saranno sottoposti a test veloce 250 persone su base volontaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La guerra tra sindaci sui social

Intanto suo Facebook è scoppiata una guerra social tra comuni vicinori. Tutto è nato da un post di Stefania Passarelli, primo cittadino di Pozzilli (nel Molise) che ha annunciato la presenza di positivi a Capriati al Volturno. Immediata la reazione del sindaco del paesino casertano Gianni Prato: “Gli screening sierologici eseguiti il 20 maggio ed i relativi tamponi sono risultati tutti negativi. Invito il sindaco Passarelli a smentire quanto pubblicato ed evitare ulteriori inutili allarmismi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento