rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Il sindaco Mirra in lacrime: "Nostra comunità paga prezzo troppo alto"

Il primo cittadino ha annunciato i 10 tamponi negativi di oggi ma anche ricordato le vittime

"Speriamo di arrivare presto alla prima guarigione a Santa Maria Capua Vetere". E' un messaggio di speranza ma anche di dolore quello che arriva dal sindaco Antonio Mirra dopo la scomparsa dell'uomo ricoverato al Cotugno nella serata di ieri. 

Complessivamente i tamponi di cittadini sammaritani esaminati oggi sono tutti negativi (10) e a questi si aggiunge un primo tampone negativo per un contagiato. "Bisogna attendere un secondo tampone per certificare la guarigione medico-legale", ha chiarito il sindaco. 

Mirra ha poi parlato dell'ordinanza che vieta il self service per i prodotti non confezionati nei supermercati e infine parlato della sofferenza di una città intera per la scomparsa della persona ricoverata al Cotugno. "E' la quarta vittima, il quarto sammaritano che perdiamo per il Coronavirus - ha detto Mirra quasi in lacrime - Stiamo pagando un prezzo troppo alto". 

Un tampone negativo anche a Parete

"Stavamo in attesa dell’esito di un nuovo tampone fatto ad un giovane paretano di 31 anni. Mi hanno appena informato dall’Asl che il test al coronavirus è risultato negativo. Ho informato il suo medico di famiglia della buona notizia. 
Quindi al momento stiamo in attesa solo del tampone dell’unico caso di Parete, la signora che è clinicamente guarita, ma aspettiamo l’esito dei test per certificare la completa guarigione". Lo ha dichiarato il sindaco Gino Pellegrino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Mirra in lacrime: "Nostra comunità paga prezzo troppo alto"

CasertaNews è in caricamento