menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti positivi, il sindaco chiude anche le scuole dei fratelli. "Tracciabilità non esaustiva"

L'ordinanza del primo cittadino: niente didattica in presenza fino al 30 aprile

Il 15 aprile scorso l'Asl ha comunicato al sindaco di Alvignano, Angelo Francesco Marcucci, la quarantena per motivi di sanità pubblica di una intera classe della scuola primaria dell'Istituto Comprensivo Statale  e anche una classe della scuola dell'Infanzia. Ne scaturì la chiusura dei plessi per la sanificazione ma il primo cittadino è stato costretto a firmare una nuova ordinanza visto che "gli alunni delle suddette classi poste in quarantena dall’Asl per motivi di Sanità Pubblica, hanno fratelli/ sorelle che frequentano altre classi della scuola Primaria e della scuola dell’Infanzia di Alvignano Centro, nonché della scuola secondaria di primo grado di Via Nuzzolilo, per cui, al momento la tracciabilità dei contatti non è esaustiva".

Anche perché "persiste una situazione di significativo incremento giornaliero presenza di casi di Coronavirus su tutto il territorio comunale e che riguarda anche famiglie di alunni di scuola media".

Il capo dell'esecutivo ha ritenuto opportuno "prorogare la chiusura del plesso scolastico della scuola Primaria e della scuola dell’Infanzia di Alvignano Centro di via Iacobelli, della scuola secondaria di primo grado di Via Nuzzolillo fino al 30 aprile 2021, pertanto non sarà consentita la didattica in presenza". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico incidente sull'Appia: identificata la vittima

  • Cronaca

    "Amianto interrato", sequestrato complesso residenziale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento