Cronaca Trentola-Ducenta

Basta Dad, tutti gli studenti tornano in classe. Ma niente mensa scolastica

La decisione del sindaco per queste ultime settimane di lezioni. Da oggi riaprono anche i cimiteri

Riaprono le scuole a Trentola Ducenta ma resta sospesa la mensa scolastica. Ad annunciarlo il sindaco Michele Apicella che sottolinea come sia arrivata "la buona notizia che aspettavamo: sono calati i contagi giornalieri come è calato anche il numero degli attualmente positivi al coronavirus in città".

Il primo cittadino dice: "Sono certo che anche le misure restrittive adottate dall’amministrazione comunale hanno contribuito al raggiungimento di questo risultato ed hanno sortito l’effetto sperato così che finalmente è arrivato il momento di poter allentare un po’ le limitazioni e le costrizioni".

Da domani (lunedì 17 maggio), infatti, riprenderà l’attività didattica in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado, presenti sul territorio comunale, secondo l’orario scolastico definito e deciso dalle singole Istituzioni scolastiche, con la sola limitazione della sospensione del servizio di refezione scolastica. "Abbiamo mantenuto questa limitazione nella convinzione che, sebbene i numeri del contagio ci facciano ben sperare in una remissione della circolazione del virus, sia opportuno cercare di limitare e di circoscrivere le occasioni di assembramento e di raggruppamento che possono favorire la trasmissione del virus - dice Apicella -. La presenza nella mensa scolastica, occasione di promiscuità e di concentrazione in spazi ristretti di un elevato numero di alunni, per lo più senza poter indossare la mascherina protettiva, costituisce un evitabile rischio che abbiamo deciso di non correre".

"Manca poco alla chiusura dell’anno scolastico, ne siamo ben consapevoli, ma, ricorrendo i presupposti sanitari per poterlo fare, abbiamo voluto dare la possibilità agli alunni di completare questo atipico percorso scolastico incontrando insegnati e compagni di classe, sempre nel pieno rispetto delle regole di prevenzione e di contenimento del contagio, a tutela della salute di tutti. D’altro canto siamo convinti che i dirigenti scolastici e il corpo docente guarderanno con benevolenza e con comprensione anche coloro che, temendo ancora per la propria salute e per quella dei propri cari, preferiranno restare ancora a casa in questi pochi giorni che ci dividono dalla fine delle attività didattiche".

Contestualmente è stata revocata l’ordinanza che disponeva la chiusura dei Cimiteri e da oggi, domenica 16 maggio, sarà nuovamente possibile far visita ai propri cari. "Guardiamo con fiducia al futuro nella speranza di poter tornare, a breve, alla sospirata normalità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basta Dad, tutti gli studenti tornano in classe. Ma niente mensa scolastica

CasertaNews è in caricamento