menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il ragazzo di Cesa in un locale di Aversa il 22 febbraio. "Chi era lì contatti il medico di base per precauzione"

L'appello dei sindaci Guida e Golia. A Cesa scuole chiuse fino a sabato, ma il ragazzo sta bene: "E' a casa". In isolamento anche i genitori. "Serve calma, la situazione è sotto controllo"

Sono buone le condizioni del ragazzo di Cesa risultato positivo al test per il coronavirus, mentre i familiari sono stati posti in isolamento. Ciò che fa ben sperare è che il paziente rientrato dalla Lombardia sia, attualmente, a casa proprio perché le sue condizioni fisiche sono buone. Lo ha confermato anche il sindaco di Cesa Enzo Guida che ha avuto modo di parlare con lui al telefono. “L’ho sentito telefonicamente, anche questa mattina, non ha febbre alta - ha affermato Guida - E’ un momento particolare per la nostra comunità. C’è allarmismo nel paese ma da sindaco ci tengo a dirvi che la situazione è costantemente monitorata”. 

Ha trascorso una serata in un locale di Aversa. A Cesa scuole chiuse fino a sabato

Guida ha confermato che “sono in corso altri accertamenti nei confronti delle persone che hanno avuto contatti con questa persona. Il nostro concittadino si è comportato in una maniera rispettosa delle regole - ha sottolineato - Giovedì scorso, questa persona che era già monitorata dal medico di base, era già in casa. Io l’ho invitato a recarsi presso l’ospedale Cotugno di Napoli, ma in quel momento non aveva febbre e non è stato eseguito il tampone. Solo domenica ha svolto il tampone: da mercoledì ad oggi non ha avuto contatti con altre persone. I contatti sono antecedenti alla giornata di martedì. Questo nostro concittadino - ha aggiunto - sabato 22 febbraio è stato ai Magazzini Fermi di Aversa e lì ha trascorso delle ore. D’intesa col sindaco della città di Aversa Alfonso Golia e coi proprietari della struttura, verrà emessa un’ordinanza per disporre la sanificazione del locale. Chi quella sera era ai Magazzini Fermi deve contattare medici di base per sapere cosa fare”. Intanto le scuole a Cesa resteranno chiuse fino a sabato: “Siamo una comunità e dobbiamo continuare ad esserlo. Ora non è il momento di dividerci” ha concluso il sindaco di Cesa. 

Il sindaco di Aversa: “Chi era presente nel locale contatti il medico di base”

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il collega di Aversa Alfonso Golia: “Abbiamo già preso contatti coi gestori dei Magazzini Fermi che hanno già effettuato una sanificazione del locale e gli sono grato per la collaborazione mostrata. Chi nella serata di sabato 22 febbraio si fosse recato nel locale di via Fermi deve contattare il proprio medico di base e gli saranno date tutte le indicazioni del caso. Bisogna stare attenzioni all’evoluzione di questa vicenda ma al tempo stesso bisogna stare tranquilli”. Le scuole di Aversa, invece, riapriranno mercoledì 5 marzo. “Al momento nella nostra città non ci sono casi positivi o tamponi in attesa di risposta, per questo non ci dovrebbero essere indicazioni diverse. Nel caso dovessero esserci degli aggiornamenti, sarà mia premura comunicarlo ai cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento