Cronaca

Dieci positivi in una famiglia: "I medici del team Covid sono stati i nostri angeli"

La testimonianza a Casertanews ed il ringraziamento per il personale sanitario: "Ci hanno accompagnato e supportato in questo percorso"

"Sono stati i nostri angeli". Così Nathalie, una donna francese residente a Caserta, ringrazia il team Covid di Caserta per la premura e l'efficienza con cui è stato trattato il diffondersi del virus all'interno della sua famiglia, con un bilancio di 10 persone contagiate.

Un incubo iniziato lo scorso 12 dicembre quando i primi tamponi sono risultati positivi e con la convalescenza che si è conclusa o sta per concludersi per l'intera famiglia che ha vissuto sulla propria pelle la paura per la vita, soprattutto dei componenti più anziani (ci sono due 84enni, una 72enne ed un 69enne tutti con patologie pregresse). Ma facciamo un passo indietro.

"Al nostro ritorno dalla Francia a settembre eravamo rimasti perplessi riguardo al servizio proposto per l'assistenza Covid - racconta Nathalie a Casertanews - rintracciarli risultava impossibile, la chiamata per il prelievo arrivò dopo tre giorni e il risultato dei tamponi dopo tanti altri giorni ancora".

Perplessità che però sono letteralmente spazzate via dopo il contagio di ben 10 persone. "Da subito l'Asl ci ha accompagnato quasi per mano chiamando ogni giorno, adattando la terapia ad ogni segnalazione e dando risposta dei tamponi dopo nemmeno 24 ore. La dottoressa di base ha partecipato attivamente con la raccolta dei dati e le ricette in modo rapido e efficace, in modo che la farmacia Del Prete di Casolla ci potesse consegnare bombole di ossigeno e medicinali anche due volte al giorno. Una vera squadra d'attacco".

Ma non solo il supporto medico e le terapie. Un grosso aiuto è arrivato anche sul piano morale e psicologico. "Non ci hanno fatto sentire né soli, né isolati, né abbandonati, dandoci la sicurezza e la forza necessaria per affrontare forse quello che possiamo definire il periodo più surreale della nostra vita - prosegue - Momenti difficili in cui si è confermata la consapevolezza di appartenere ad una strepitosa famiglia, unita più che mai".

E dunque a nome dell'intera famiglia Farina arrivano "i ringraziamenti più sinceri all'Asl sezione Covid di Caserta, alla dottoressa Sciorio, alla dottoressa Pepe, alla dottoressa Ferraiuolo e alla farmacia Del Prete di Casolla, ma anche al laboratorio e agli infermieri che effettuano i tamponi", concludono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci positivi in una famiglia: "I medici del team Covid sono stati i nostri angeli"

CasertaNews è in caricamento