menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Campania resta zona arancione", pronta nuova ordinanza di De Luca

Stop agli aperitivi con la vendita di bevande, alcoliche ed analcoliche, fino alle 11

La Campania resta arancione. Se da un lato il Governo aveva annunciato un allentamento delle misure, con la 'zona gialla' a tempo fino al 23 dicembre, dall'altro il governatore Vincenzo De Luca ha annunciato una nuova ordinanza che conferma le limitazioni della zona arancione. 

Nel provvedimento, ancora in fase di elaborazione, sono confermate tutte le misure vigenti alla data odierna per effetto di disposizioni statali - ivi comprese quelle di cui all’art.2 del DPCM 3 dicembre 2020 (cd. “zona arancione”)  - nonché regionali (Ordinanza  n. 96 del 10 dicembre 2020 su controlli degli arrivi e limitazioni alla mobilità sul territorio regionale). E' stato inoltre disposto il divieto per i bar e gli altri esercizi di ristorazione, dalle 11,00 del mattino, di vendita con asporto di bevande alcoliche e non alcoliche. Per tutto l’arco della giornata, sarà vietato consumare cibi e bibite, anche non alcoliche, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi comprese le ville e i parchi comunali; per tutti gli esercizi commerciali, obbligo di misurazione della temperatura corporea agli avventori all’ingresso dei propri locali e di inibire l’ingresso laddove la temperatura risulti superiore a 37,5°. Infine è stato raccomandato ai Comuni e alle altre Autorità competenti di intensificare la vigilanza e i controlli sul rispetto delle disposizioni vigenti, in particolare nelle zone della "movida".

area arancione-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento