Una nuova vittima del Covid, il sindaco lancia l'allarme: "Situazione sfuggita di mano"

Grido d'allarme di Della Corte che chiede ai cittadini il rispetto delle regole: "Se continua così ordinanze restrittive"

C'è la terza vittima del Covid a Villa di Briano. Lo ha rivelato il sindaco Luigi Della Corte che lancia l'allarme su una situazione che, soprattutto nell'agro aversano, sembra essere "sfuggita di mano".

Il primo cittadino ha ribadito come la zona gialla "funziona se c'è collaborazione da parte dei cittadini, ovvero se i cittadini rispettano tutte le indicazioni previste dalle ordinanze regionali e dai decreti nazionali. Purtroppo tutti noi sindaci dell'agro aversano abbiamo ravvisato che molti concittadini non vogliono proprio capirlo che devono rispettare le regole e che il virus può colpire chiunque. Più volte vi abbiamo invitato a farlo, in molti casi purtroppo senza ricevere alcun riscontro positivo.
Noi, come tutti i comuni dell'Agro aversano, non abbiamo agenti a sufficienza per effettuare un controllo capillare sul territorio, ma anche se li avessimo, per farvi rispettare le regole, mi dispiace dirlo, ci sarebbe bisogno di un vigile urbano a fianco ad ogni cittadino. Tutto ciò è inaccettabile".

Un atteggiamento che potrebbe spingere all'adozione di "ordinanze fortemente restrittive" qualora "la curva del contagio dovesse continuare a salire". Provvedimenti che potrebbero avere ripecussioni anche sull'economia. "Ora è il momento di rispettare le regole, senza alcuna deroga", conclude Della Corte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento