Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Morti di Covid dopo il contagio a lavoro: Caserta nella 'Top 10'

A guidare la classifica Milano, Bergamo e Roma. Nel casertano sono morte 16 persone dopo il contagio sul posto di lavoro

Contagi e morti di Covid da inizio pandemia: Caserta nella 'Top 10'. Nel casertano sono stati denunciati 980 casi (399 donne e 581 uomini) con una incidenza sul totale del 9,8 % (su 10.017 contagi). Ci sonos tati 126 contagi fino a 34 anni; 288 contagi dai 35 ai 49 anni; 532 tra 50 e 64 anni e 34 oltre i 64 anni. Nel casertano 16 persone hanno perso la vita dopo aver contratto il Covid sul posto di lavoro. 

L'analisi territoriale, approfondita anche attraverso le schede regionali, evidenzia una distribuzione delle denunce di Covid sul lavoro del 43,2% nel Nord-Ovest (prima la Lombardia con il 25,6%), del 24,5% nel Nord-Est (Veneto 10,6%), del 15,1% al Centro (Lazio 6,5%), del 12,6% al Sud (Campania 5,7%) e del 4,6% nelle Isole (Sicilia 3,1%). Le province con il maggior numero di contagi da inizio pandemia sono quelle di Milano (9,7%), Torino (7,1%), Roma (5,2%), Napoli (3,8%), Brescia, Verona e Varese (2,5% ciascuna), e Genova (2,4%).

E' quanto emerge dal 17esimo report nazionale sui contagi sul lavoro da Covid-19 elaborato dalla Consulenza statistico attuariale dell'Inail, così come emerge dall'agenzia di 'Adnkronos'.

Milano è anche la provincia che registra il maggior numero di contagi professionali accaduti nel solo mese di maggio, seguita da Roma, Napoli, Torino, Messina, Venezia e Firenze. Le province che registrano i maggiori incrementi percentuali rispetto alla rilevazione di aprile sono però quelle di Vibo Valentia, Reggio Calabria, Salerno, Lecce, Agrigento, Caltanissetta, Sud Sardegna, Messina, Pordenone, Bolzano, Grosseto, Terni, Cosenza, Brindisi e Catanzaro. Prendendo in considerazione solo i decessi, la percentuale del Nord-Ovest scende al 40,2% (prima la Lombardia con il 28,3%), mentre il Sud, con il 24,4% dei casi mortali denunciati (Campania 11,6%), contro il 12,6% riscontrato sul complesso delle denunce, precede Centro (17,1%), Nord-Est (12,7% rispetto al 24,5% delle denunce totali) e Isole (5,6%).

Le province che contano più morti dall'inizio della pandemia sono quelle di Bergamo, Milano e Roma (con il 7,5% ciascuna), Napoli (6,9%), Brescia (4,7%), Torino (3,8%), Cremona (3,0%), Genova (2,7%), Caserta e Parma (2,5% ciascuna).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti di Covid dopo il contagio a lavoro: Caserta nella 'Top 10'

CasertaNews è in caricamento