Focolaio nel convento, muore suora casertana

Non ce l'hanno fatta anche altre 2 suore, nel convento ci sono ben 24 contagi

La chiesa San Vincenzo de Paoli ad Arpino

Il Covid torna a fare paura anche nei conventi. Ad Arpino, in provincia di Frosinone, all’interno dell’istituto San Vincenzo de Paoli, 3 suore sono morte e 24 sono risultate positive al virus. E “in pericolo”, secondo i medici, date l’età e le patologie pregresse. Tutta la popolazione del convento, formata da una quarantina di consorelle, si trova ora in isolamento. Tra le 3 suore morte c'è anche Rosa Maria Fernandes, nata e cresciuta a Mignano Montelungo. Hanno perso la vita anche suor Maria Franca Margangione originaria di San Martino in Pensilis in provincia di Campobasso e suor Maria Lidia Donarelli.

Il sindaco di Arpino, Renato Rea, ha spiegato di non riuscire a capire “come l’abbiano preso. Non si tratta di monache di clausura, d’accordo, ma non è che se ne vadano in giro. Anche perché sono per lo più anziane, due centenarie. Quelle in salute al massimo uscivano per una messa o un saluto a un compaesano”. L’ipotesi ritenuta più probabile è che il virus sia entrato all’interno dell’istituto tramite un laico: un fornitore, un addetto alle cucine o una donna delle pulizie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Muore a 49 anni col virus. La rabbia del sindaco: "Smettiamola di sottovalutare la situazione"

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

Torna su
CasertaNews è in caricamento