Sarta casertana muore col Covid-19 negli Stati Uniti

Maria Rosaria Sparano era rimasta sempre legata alla sua San Tammaro

Maria Rosaria Sparano negli Stati Uniti

Nella notte di ieri la tragica notizia della morte di Maria Rosaria Sparano, da coniugata Maria R. Guerra, cittadina di San Tammaro residente a Chicago. Classe 1956, nel 1974 per i problemi legati al lavoro nel Mezzogiorno emigra con tutta la famiglia a Chicago. Sin da giovane si specializza in una delle professionalità più antiche e ricercate nel nuovo continente: fare la sarta. Veste e ricama per generazioni e personalità importanti, attività che svolge fino al matrimonio e successivamente nel dedicarsi alla sua famiglia.

Seppur l’amata America le offre il “riscatto” la sua mente ed il suo cuore sono sempre legate alla sua San Tammaro, cittadina nell’entroterra casertano a cui rimarrà legata per sempre a quel Vico Zarrillo dove conserva la casa nativa. Era molto conosciuta in paese in quanto la stirpe materna proveniva dalla nota famiglia Racioppoli che avevano contribuito a fare la storia di San Tammaro.

Di animo buono e generoso era conosciuta come “la contessa” proprio per le qualità che le contraddistinguevano. Purtroppo, però, il Covid-19 non guarda la sensibilità delle persone, come Maria, tanto da “trovare l’occasione” e portarla via improvvisamente. La notizia è stata appresa all’alba di questa mattina in seguito ai post di Facebook della cognata Felicia e del nipote Angelo Cipro, anche egli conosciuto nella cittadina tammarese, proprio per aver svolto dal 2014 l’incarico di procuratore generale proprio per volontà della stessa Maria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento