Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Via la mascherina: ore decisive per la decisione di De Luca

Da lunedì in tutta Italia non sará più obbligatoria all’aperto, ma il governatore aveva annunciato una ordinanza

Mancano pochi giorni e poi cadrà l'obbligo di indossare la mascherina (ma solamente all'aperto). A partire da lunedì prossimo, 28 giugno, infatti per passeggiare, parlare in un parco o anche stare in un'attività all'aperto non sarà più obbligatorio indossare lo 'strumento' che nel corso dei mesi ci ha permesso di proteggerci dal Covid-19. L'ufficializzazione delle nuove disposizioni è arrivata alcuni giorni fa con l'ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza. "La mascherina è e resta fondamentale. Solo l’1% dei casi covid è di variante Delta: ci aspettiamo che questo dato salga", ha detto Speranza. "Ci siamo sempre fatti guidare dagli scienziati, secondo una linea di grande prudenza. I numeri del contagio ci stanno dando ragione. Dobbiamo continuare con prudenza e gradualità. Non userei la parola ‘abbandonare’, la mascherina resta uno strumento fondamentale".

Si attende la decisione di De Luca

Non sembra però d'accordo il governatore della Campania Vincenzo De Luca che aspetterà probabilmente ancora qualche giorno prima di emanare una ordinanza regionale per aggirare questa decisione del governo Draghi. Già lo scorso venerdì, nel consueto appuntamento su Facebook da inizio pandemia, De Luca aveva anticipato che in Campania l’uso della mascherina resterà obbligatorio anche all’aperto. "Togliere la mascherina non è conquistare lo sbarco in Normandia o firmare la costituzione democratica" aveva riferito De Luca, pronto a firmare un provvedimento in contro tendenza con quanto deciso da Speranza.

La possibilità di una nuova ordinanza ah hoc per non sospendere l’uso della mascherina all’aperto trapela da palazzo Santa Lucia a Napoli. D’altronde nel testo ministeriale si legge: “Fermo restando quanto previsto, l’obbligo sull’intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, a partire dal 28 giugno 2021, nelle zone bianche, cessa l’obbligo di indossare le mascherine negli spazi all’aperto, fatta eccezione per le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o si configurino assembramenti o affollamenti, per gli spazi all’aperto delle strutture sanitarie, nonché in presenza di soggetti con conosciuta connotazione di alterata funzionalità del sistema immunitario“.

E proprio in queste ultime parole che De Luca collocherà la nuova misura, ordinando di indossare la mascherina proprio nelle circostanze più rischiose come gli assembramenti e gli affollamenti nelle strade della movida cittadina e dello shopping.

Rt stabile, cala l'incidenza in tutta l'Italia

Stabile a 0,69 l'Rt nazionale, mentre prosegue costante la riduzione dell'incidenza, che scende ancora a 11 casi ogni 100.000 abitanti. Una settimana fa era al 16,7. Quello sull'incidenza è un indicatore chiave per fondare le decisioni sulle misure da adottare contro la pandemia. Segnalati focolai della variante Delta:necessario"capillare tracciamento e sequenziamento dei casi". Questi i dati contenuti nella bozza di monitoraggio settimanale di Iss e ministero della Salute ora all'esame della cabina di regia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via la mascherina: ore decisive per la decisione di De Luca

CasertaNews è in caricamento