Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Insulti e minacce ai vigili che 'scortano' ambulanza: scatta la denuncia

Messaggi di livore anche sui social network. Ora indagherà la Procura

Collaborazione. Una parola importante in tempi normali ma che diventa fondamentale durante periodi particolari, come quello attuale dell’emergenza coronavirus. Ma purtroppo non sempre i cittadini riescono a capire l’importanza delle loro azioni.

Un esempio lampante è quanto accaduto alcuni giorni fa a Bellona dove c’è stata una forte discussione tra una pattuglia di agenti della polizia locale che era a supporto di un’ambulanza che doveva effettuare un tampone per il Covid-19 ed alcuni residenti, scesi in strada per “guardare” cosa stava accadendo. Dopo i primi richiami da parte degli agenti, c’è chi è rientrato nelle proprie case e chi, invece, ha continuato a restare in strada, alimentando la tensione (già forte per l’operazione in corso).

Ma come se non bastasse, la discussione è continuata anche sui social network, con insulti e minacce che sono stati rivolti nei confronti di uno degli agenti impegnati nel servizio.

Al punto che la “vittima” di queste “aggressioni verbali” ha deciso di presentare una denuncia per gli insulti e le minacce arrivate tramite i social network.

Purtroppo ci duole constatare che, ancora una volta, non si riesce a prestare collaborazione a chi invece è a lavoro anche per aiutare e garantire la nostra tranquillità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti e minacce ai vigili che 'scortano' ambulanza: scatta la denuncia

CasertaNews è in caricamento