Cronaca

Coronavirus, contagiato infermiere dell'ospedale di Caserta

L'uomo di 50 anni vive a Dragoni. Il sindaco: "Positivo al tampone eseguito sul posto di lavoro. E' asintomatico"

L'uomo lavora come infermiere all'ospedale di Caserta

C'è il primo caso di coronavirus a Dragoni. Lo conferma il sindaco Silvio Lavornia nell'annunciare alla cittadinanza del primo contagiato. Si tratta di un infermiere di 50 anni che lavora all'ospedale di Caserta.

"A seguito di tampone eseguitogli sul posto di lavoro, è stata accertata la positività del nostro concittadino che è asintomatico - fa sapere Lavornia - A lui auguro, a nome mio personale, della amministrazione comunale e dell’intera popolazione dragonese, una pronta guarigione e rivolgo un saluto ed un abbraccio sincero, sicuro che tutto finirà presto e quanto prima tornerà alla sua vita normale insieme alla sua famiglia. Con l’Asl competente, si è già provveduto a porre in isolamento il nostro concittadino ed in quarantena domiciliare i suoi familiari, unitamente ad una serie di misure precauzionali per evitare il diffondersi del Coronavirus. Invito tutti a stare sereni perché con l’Asl monitoreremo la situazione passo dopo passo così da fornire al nostro concittadino ogni assistenza possibile e necessaria, ed alla sua famiglia tutto quanto previsto dai protocolli sanitari del caso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, contagiato infermiere dell'ospedale di Caserta

CasertaNews è in caricamento