rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

Omicron 5 e impennata di contagi, casertano tra le aree più colpite d'Italia

Le raccomandazioni di Gimbe: "Fondamentale la mascherina al chiuso"

Tornano a crescere i contagi da Coronavirus e la provincia di Caserta è fra le 75 italiane in cui l'incidenza supera i 500 casi per 100mila abitanti. Sono infatti 600, va leggermente meglio ad Avellino (581), mentre va peggio a Salerno (678). 

Sono i dati che emergono dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativi al settimana 22-28 giugno 2022, quando, rispetto alla precedente, si è registrato un aumento di nuovi casi (384.093 contro 255.442, pari a +50,4%) e decessi (392 vs 337, pari a +16,3%, di cui 43 riferiti a periodi precedenti). Crescono anche i casi attualmente positivi (773.450 vs 599.930, +173.520, pari a +28,9%), le persone in isolamento domiciliare (767.178 vs 594.921, +172.257, pari a +29%), i ricoveri con sintomi (6.035 vs 4.803, +1.232, pari a +25,7%) e le terapie intensive (237 vs 206, +31, pari a +15%).

"Prosegue l'impennata dei nuovi casi settimanali, +50,4% rispetto alla settimana precedente- dichiara il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta - che si attestano intorno a 384mila, con una media mobile a 7 giorni che sfiora quota 55mila casi al giorno".

"La progressiva diffusione delle varianti BA.4 e BA.5, unitamente al calo di attenzione generale e all'abolizione dell'obbligo delle mascherine in tutti i luoghi al chiuso, hanno determinato un netto aumento della circolazione virale con effetti già evidenti anche sugli ospedali - continua Cartabellotta -. In particolare, in area medica in 18 giorni i posti letto occupati da pazienti Covid sono quasi 2.000 in più, superando in alcune regioni il 15% dell'occupazione, con inevitabile impatto sull'erogazione delle prestazioni sanitarie ordinarie. Di conseguenza, la Fondazione Gimbe invita alla cautela per almeno tre ragioni. Innanzitutto il numero dei positivi è largamente sottostimato per il massiccio utilizzo dei tamponi fai-da-te con notifica parziale dei test positivi; in secondo luogo, è impossibile prevedere l'entità di questa risalita dei casi che avrà un proporzionale impatto sugli ospedali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicron 5 e impennata di contagi, casertano tra le aree più colpite d'Italia

CasertaNews è in caricamento