Coronavirus, emorragia di posti letto nei reparti degli ospedali

In degenza 1090 occupati su 1114 disponibili. L'Unità di Crisi registra altri 12 decessi

I posti letto cominciano a scarseggiare

I posti letto, almeno quelli in reparto destinati ai pazienti Covid con sintomi lievi, cominciano a scarseggiare. E' quanto emerge dal bollettino della Regione Campania dove nel corso delle ultime 24 ore si è registrato un incremento di 57 ricoveri: 53 in degenza e 4 in terapia intensiva. 

Ed ora i posti disponibili iniziano ad essere davvero pochi: in degenza ne sono occupati 1090 su 1114 disponibili mentre per quanto riguarda le terapie intensive sono 98 quelli attualmente occupati su 227 disponibili. Numeri che certificano una vera e propria emorraggia che rischia di mandare in crisi il sistema sanitario regionale. 

Dal report dell'Unità di Crisi si registrano 2280 nuovi positivi su 15.801 tamponi processati. Dei nuovi contagiati 100 sono quelli con sintomi mentre 2180 sono asintomatici. I guariti sono 194 in più rispetto al giorno precedente. Il team di monitoraggio dell'emergenza epidemiologica ha registrato nel corso della giornata di oggi 12 decessi avvenuti tra il 20 ed il 22 ottobre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento