rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Succivo

Coronavirus, minorenne positivo a Succivo. Contagiata una donna a Sant'Arpino

Il giovane è il componente della stessa famiglia degli altri due contagiati. Il sindaco: "Le condizioni non destano preoccupazioni"

Nuovo caso di coronavirus nella città di Succivo. E' il terzo sul territorio guidato dal sindaco Gianni Colella. Si tratta di un minorenne, componente dello stesso nucleo familiare dei due cittadini succivesi risultati positivi.

Ad annunciare il terzo contagio è lo stesso sindaco Colella: "Il Dipartimento di prevenzione dell'Asl ci ha comunicato che il tampone effettuato sul minore, componente del nucleo familiare dei 2 nostri concittadini risultati positivi, è anch’esso risultato positivo. Il Sindaco è in diretto contatto telefonico con i familiari del minore e con la Pediatra. Gli organi sanitari ci informano che le condizioni del soggetto contagiato non destano preoccupazioni. Vi chiediamo di rispettare la privacy delle persone coinvolte, di non diffondere notizie non vere e di attendere le comunicazioni ufficiali. Seguiranno aggiornamenti. Vinciamo noi".

Nuovo 'positivo' anche a Sant'Arpino

Terzo contagio anche nella città di Sant'Arpino, dove il sindaco Giuseppe Dell'Aversana ha comunicato ai propri concittadini di aver ricevuto la comunicazione dall’Unità di Crisi della Regione Campania. L'analisi è stata effettuata ieri (20 marzo) all'ospedale di Caserta. Il paziente si trova in isolamento a casa sua ed "assicureremo d'intesa con l'Asl tutto il sostegno possibile - ha detto il sindaco -. L'ho sentita a telefono poco fa, sta bene, ha un poco di febbre e niente affanno. E’ necessario più che mai restare a casa, rispettare le regole, segnalare alle forze dell’ordine comportamenti non conformi alle norme. Evitate contagi, uscite solo per motivi validi. Vi terrò informati su eventuali sviluppi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, minorenne positivo a Succivo. Contagiata una donna a Sant'Arpino

CasertaNews è in caricamento