menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"I giovani continuano a non rispettare le regole": nuovi divieti fino al 15 maggio

L'ordinanza del sindaco per cercare di fermare gli assembramenti e per limitare i contagi

"Nonostante i divieti operanti, nelle piazze principali del territorio (piazza A. De Gasperi, Piazza V. Di Benedetta, Piazza Fontana e Area Mercato) continuano a verificarsi assembramenti di persone, soprattutto giovani". Questo ha spinto il sindaco di Francolise, Gaetano Tessitore, a firmare una nuova ordinanza che abbia validità fino al prossimo 15 maggio. 

Il sindaco ha confermato che "nelle aree pubbliche o aperte al pubblico del territorio cittadino di Francolise in tutte le ore del giorno è fatto divieto assoluto di fumare, data l’incompatibilità di tale azione con l’uso della mascherina. Il divieto è esteso all’utilizzo di qualsiasi strumento per il fumo, compresa la sigaretta elettronica. Nelle aree pubbliche o aperte al pubblico del territorio cittadino di Francolise in tutte le ore del giorno è fatto divieto assoluto di consumo di cibi e bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, data l’incompatibilità di tale azione con l’uso della mascherina. Si intende per consumo il possesso di una delle suddette bevande a cui sia stato rimosso il dispositivo di chiusura del contenitore (tappo, linguetta della lattina, etc.), ovvero in bicchiere".

Per piazze e luoghi pubblici "ferme restando le disposizioni già vigenti introdotte a livello nazionale o regionale per la zona di rischio di riferimento, tutti i giorni dalle ore 14 e fino alle ore 6 sono interdetti l’accesso e lo stazionamento di persone in tutte le piazze del paese e in particolare, in Piazza A. De Gasperi, Piazza V. Di Benedetta, Area Mercato, Piazza Fontana e Piazza A. Moro. In Piazza De Gasperi e Area Mercato è altresì fatto divieto assoluto di parcheggiare. E’ sempre consentito l’accesso e il deflusso ai residenti e ai clienti degli esercizi commerciali legittimamente aperti. Restano ferme le misure nazionali e regionali disposte in relazione agli spostamenti di persone nelle zone di rischio di riferimento".

Mentre "il mercato settimanale e il commercio itinerante sono consentiti nel rispetto dell’osservanza di tutte le norme protocolli di sicurezza vigenti al riguardo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento