rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Coronavirus, 2 denunciati perché 'beccati in giro'. Un altro nei guai per un audio WhatsApp su un 'falso positivo'

Controlli a raffica della polizia: verificate 130 persone, due erano in strada senza giustificazione. A Curti scatta la segnalazione per una persona che aveva inviato un messaggio diffondendo il panico

Due persone denunciate per non aver rispettato l’ordinanza di evitare di allontanarsi da casa se non per “particolari motivi” ed un altro per procurato allarme per aver inviato un audio via WhatsApp su un possibile contagio a Curti. E’ il resoconto delle ultime 24 ore di controlli serrati che sono stati effettuati dagli agenti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere.

Controllati 130 spostamenti da casa, 2 denunciati

Nella giornata di martedì, con particolare attenzione alla fascia serale, la Polizia di Stato ha effettuato mirati controlli per verificare il rispetto delle statuizioni disposizioni di legge finalizzate al contrasto della diffusione del virus COVID-19 (cd. Coronavirus). In particolare, il Commissariato di Santa Maria Capua Vetere ha impiegato numerose autopattuglie i cui operatori hanno controllato tutti gli esercizi pubblici del territorio, in ordine ai quali si è riscontrato il rispetto delle disposizioni in vigore, ed ancora hanno identificato circa 130 persone legittimate ad effettuare spostamenti sul territorio. A due persone, oggetto di controllo, è stato contestato il reato di cui all’art. 650 del codice penale, poiché non hanno addotto ragioni in merito alla loro presenza in strada. 

Audio su WhatsApp: scatta la denuncia per procurato allarme

Inoltre, al culmine di attività investigativa avviata alcuni giorni orsono è stato denunciato alla locale procura della Repubblica, per il reato di cui all’art. 656 del codice penale, un individuo che nei giorni scorsi aveva diffuso sul sistema di messaggistica WhatsApp notizie non veritiere, che hanno creato allarme nella popolazione, circa un caso di contagio da virus COVID-19 nel comune di Curti. In relazione alla contingente situazione epidemiologica, nei prossimi giorni l’Autorità di Pubblica Sicurezza ha programmato, secondo le indicazioni del Questore della provincia di Caserta, ulteriori particolari servizi finalizzati a verificare il puntuale rispetto delle norme vigenti ed ancora ha dato il massimo impulso all’attività investigativa onde assicurare la corretta diffusione delle informazioni sui mezzi di comunicazione.

PROCURATO ALLARME, ECCO COSA SI RISCHIA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 2 denunciati perché 'beccati in giro'. Un altro nei guai per un audio WhatsApp su un 'falso positivo'

CasertaNews è in caricamento